FANDOM


Quote traspverde1.png Questa nuova generazione di automobili ci permetterà di avere successo sul mercato, grazie alla sua qualità elevata a prezzi economici, anche grazie all'acquisto da parte dell'ONI di una quota di Chrysler Quote traspverde2.png

~ Sergio Marchionne, con le idee un pò confuse sul progetto Spartan-III
Fucile contrario.png

Ecco spiegato cosa intendevano i responsabili per "economico".

Il Progetto Spartan-III è la variante economica del Progetto Spartan-II, caratterizzato dalla volontà del suo amministratore, Sergio Marchionne, di aumentare il numero di effettivi, a discapito della qualità dell'equipaggiamento, costituito da atrezzatura meno costosa, in maniera da renderli anche più sacrificabili.

Il progetto è stato condotto sul pianeta Fiat in varie fasi, chiamate "compagnie", in cui si annumeravano almeno 300 spartani ogni compagnia, in maniera tale da raggiungere la quota di milioni di spartancini (giacchè tali spartan avevano, quando entravano in azione, circa 3 anni di età) grazie agli sviluppi tecnologici e agli aumenti in concessioni dell'ONI perchè il progetto avrebbe potuto essere soltanto un successo: infatti, quando una squadra mancava di vincere l'obiettivo, cambiava strategia, diventando un gruppo kamikaze col semplice obiettivo di autodistruggersi, in maniera tale da far credere alle caste alte dell'ONI, che seguivano con la internet tv le operazioni, che in realtà i soldatini stavano dando di loro spontanea volontà le loro vite per distruggere quello che trovavano: tale strategia fu imposta dallo stesso Marchionne, che era un noto filonazista[1].

CaratteristicheModifica

Spartan Spaccato.jpg

Incidente di percorso

Gli Spartan-III venivano equipaggiati non con le preziosissime Mark IV, V o VI degli Spartan-II, bensì con delle mimetiche di produzione cinese, che avevano il grande vantaggio di comportarsi come l'invisibilità del primo Metal Gear Solid, deviando la luce e simulando i pattern di colore dell'area a fianco. Il risultato è che se incappavi in una flashbang piazzata a trappola da un Addestratore Trollface o da uno Spartan Bestemmiatore, la tua tuta diventava come un giubbotto segnaletico sotto un riflettore luminoso, tra l'altro con danni che si mantenevano per ore. Inoltre, venivano equipaggiati con le lupare (per gli artificieri), con i fucili caricati a sale (per i cecchini) e con i fucili a bolt action derivati del Kar 98K (perchè la carica di ben 5 colpi poteva permettere una grande efficienza agli assaltatori, e cosa c'è di più rapido di un fucile che si carica a mano?).

Durante gli allenamenti, i soldatini venivano sottoposti a missioni impossibili, praticamente dovevano disinnescare le torrette Robot di call of duty, disposte in cerchio su una collina, in una prateria appena tagliata, senza armi esplosive, dispositivi di blocco ne flashbang. Per fortuna loro, venivano utilizzate le "Stunning Rounds", ovvero i proiettili di gomma, ma secondo testimonianze certe, la differenza è semplicemente che ti uccidono facendoti molto male invece che tramortendoti all'istante. Insomma, nonostante queste condizioni, gli spartan vincevano sempre, il problema è che per vendetta, gli addestratori costringevano gli ultimi ad essere arrivati presso l'area obiettivo al gioco della saponetta.

Una volta entrati in missione, tuttavia, questi venivano dotati di armi di ultimissima generazione, con strumentazioni avanzatissime, senza essere stati addestrati. Il risultato fu che in 3 casi su 3 (alpha, beta e Gamma), creparono gli spartan in missione in un numero che va da tutti quanti, a tutti meno tre o quattro (un notevole margine di miglioramento). Infatti gli spartan cominciavano a credere di essere nel multiplayer di call of duty o di halo 3 (attendendo il respawn e credendo di potersi salvare all'ultimo con Ultima Speranza o Commando Pro), perdendo la coesione di gruppo (credendosi in una playlist Juggernaut) o cominciando a fare le TeaBag.

Tuttavia, pare se la cavassero piuttosto bene nelle missioni che gli venivano assegnate (anche perchè dei bambini di 12 anni che non hanno mai viston un film porno probabilmente non hanno molte aspettative al di fuori della vita militare), e qualcuno sopravviveva anche all'unica missione che veniva assegnata alla compagnia.

Spartan III CommandoModifica

Spartan III impugnatore.jpg

Un allievo che supera il maestro

Costoro sono la branca d'elite degli Spartan-III, un pò come i marines. Si credono degli Spartan-II, ma sono più deboli e peggio equipaggiati, ma una grande dose di autostima conferitagli in gioventù fa credere loro di essere molto forti. Essi vengono sottoposti ad un periodo di cura intensiva in microgravità, un pò come il resto degli Spartan-III, ma loro sono dei "pro", sono avanti, nel senso che sono una via di mezzo con gli Spartan-II, perchè i loro potenziamenti hanno il viagra. E' possibile impersonare uno Spartan-III Commando in Halo: Reach, chiamato Noble Six, con la caratteristica di essere uno Spartan Metamorfico.

GalleriaModifica

  • incidente di percorso
  • l'addestramento da i suoi frutti
  • altro incidente di percorso
  • un ennesimo incidente; dall'altezza di caduta deduciamo che il cratere raderà al suolo Forge World
  • Noble Six senza elmetto
  • ecco una sessione di Presenta-arm
  • quelli dietro hanno Ninja Pro
  • quelli dietro hanno ancora Ninja Pro
  • Armor Lock
  • Manifestazioni divine a seguito di Armor Lock

FontiModifica

  1. ovvero sostenitore del battaglione ODST

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale