FANDOM


Il Morbo della Resurrezione è una gravissima malattia, ancora peggiore della Sindrome dell'Immortalità, visto che non si registrano morti tra gli affetti di questa malattia

SintomiModifica

La malattia si manifesta con l' apparente morte del soggetto, che in realtà entra in uno stato di catalessi temporanea in cui il corpo rigenera magicamente tutte le ferite subite, e dopo un periodo che varia da tre secondi a qualche minuto il falso morto si rialza cosìincazzato da spaventare un Brute Bestemmiatore sparando a chi lo ha tentato di uccidere, alleato o non.

Malati famosiModifica

 Tralasciando noti e celebri persone affette da questa malattia, e limitandoci a quelli presenti in Halo, troviamo in primo luogo Il Supremo, che resuscitava in tre secondi riuscendo anche a creare dal nulla infiniti Laser Spartan e dicendo frasi senza senso ogni volta che si rialzava.

In secondo luogo troviamo l'Arbiter, che però era solito fare finta di essere morto finchè Master Chief non uccideva tutti i nemici nella zona.

Infine troviamo Jacob Keyes, in lui questa malattia è difficile da osservare, bisogna ucciderlo sulla Pillar of Autumn, eliminare le sue guardie immortali con un procedimento particolare, e continuare il livello, dopodichè lo si troverà vivo e vegeto sul Truth and Reconciliation. Questo dimostra che non ha senso far fallire la missione nel sopraccitato livello quando Keyes muore, basterebbe aspettare due o tre secondi e si rialzerebbe.

Da notare che quando si gioca in cooperativa, i due giocatori hanno un legame magico per cui, se uno dei due more ma l'altro no, il morto resuscita in qualche secondo.

Altri sospetti malati sono Stacker e il suo amico Reynolds, visto che magicamente arrivano sulla terra in Halo 2 anche se non sono a bordo del pelican di Master Chief durante Halo: FIRST STRIKE. Possibile che siano morti in seguito alla distruzione di halo e successivamente resuscitati come per Johnson o fatti tornare in vita con le 7 sfere del drago, cosa plausibile vista la letterale ossessione di bungie per il suddetto numero.

Un altro sospetto malato, ma non confermato, è Master chief, visto che muore all'inizio di halo 3, per poi risvegliarsi. Non abbiamo capito se fosse uno scherzo simpatico da parte sua o se fosse veramente morto, questo può essere collegato ad una sindrome della schizzofrenia autolesionista, che è una conseguenza del programma di miglioramento genetico: gli spartan-II involontariamente sono coinvolti in gesta, causate da loro stessi, che compromettono la loro incolumità. Infatti Master Chief avrebbe potuto essere vivisezionato e cremato in seguito a tale scherzo, fortunatamente ha finito lo scherzo in tempo.

Origine del morbo maleficoModifica

Se prendiamo in esame le condizioni in cui si trovano i malati, è chiaro che la malattia proviene da Reach: tutti i malati, tra cui ricordiamo Johnson, Jacob Keyes, Master Chief (solo in cooperativa a difficoltà inferiore di Leggendaria) e l'arbiter, tutti hanno a che vedere con la battaglia di Reach. Il primo in cui si manifesta è Jacob Keyes, a bordo della Pillar of Autumn.

Nell'ambiente dell'astronave, non igienizzato, potrebbe essersi diffuso il morbo, che però ha un periodo di latenza e dunque non si è manifestato in tutti i casi di infezione. Tale morbo ha infettato Johnson (che dovrebbe essere morto per colpa dei flood, ma di fatto non muore), per poi diffondersi nell'ambiente primitivo dell'anello, toccando anche l'arbiter.

E' rimasta infetta anche Linda-059, visto che in Halo: La Caduta di Reach è morta, mentre in Halo: First Strike è viva: questo conferma che su reach, pianeta molto frequentato dagli spartan-II, il morbo ha infettato delle persone, escludendo ogni possibilità da contagio proveniente dall'Installazione 04.

Contagio e prevenzioneModifica

Al morbo spesso si ha la compresenza della Sindrome dell'immortalità; dunque si potrebbe assumere che i sintomi siano identici, ma la medicina sta ancora effettuando ricerche, il virus non è stato ancora isolato e c'è molta confusione al riguardo.

Il periodo di latenza del morbo è variabile: sicuramente poche ore possono bastare per un contagio efficace, se si considera che il capitano keyes, a bordo dell'astronave, nella sezione dedicata agli spartan (già, quando non giocano a softair assieme ai Covenant gli spartan sono confinati nei ghetti), è stato per circa 5 minuti, e la malattia ha effetto dopo anche poche settimane, se non giorni o addirittura ore.

Nel caso di Jacob Keyes la latenza è stata breve, in tre settimane la malattia si è manifestata in pieno. Anche nel caso di Johnson è stata piuttosto rapida, ed il contagio può essere avvenuto probabilmente a seguito del contatto con Linda-059 durante la missione nello spazio intorno a reach. Tuttavia Johnson ha avuto fenomeni certi della malattia a partire dal giorno del recupero di Master Chief in Kenya, in Halo 3.

Nel caso di stacker e reynolds è più complesso. La malattia è giunta nei loro corpi in breve tempo, ma non sappiamo valutare con precisione i tempi di manifestazione. Potrebbe trattarsi dei 4 giorni intorno ad Halo, oppure delle settimane seguenti. Non abbiamo dati certi, visto che il sistema in cui si trova Halo è diverso dal sistema solare.

Nel caso dell'arbiter, la malattia ha cominciato a manifestarsi, anche in questo caso, soltanto in seguito ad halo 3.

Possiamo dedurre empiricamente, ma non con certezza totale, che esistano due tipologie di questo virus.

  • Caso A: Contagio veloce, latenza brevissima e manifestazione rapida.
  • Caso B: contagio lento (l'arbiter potrebbe essere stato infettato anche durante la battaglia della biblioteca sull'installazione 05), latenza di circa un mese, manifestazione lenta e occasionale.

Sappiamo che il morbo può essere curato, in quanto Keyes è morto a causo dei Flood, o forse in realtà era un sosia, o forse i Flood riescono a contagiare anche chi è affetto da questa malattia se il soggetto non è morto, questo teoricamente aggirerebbe il prolema rappresentato dalla resurrezione in quanto il soggetto diventa Flood da vivo, anzi diventerebbe un Flood immortale, tuttavia sono solo congetture

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale